Convegni Scientifici

 

2005 - Le Vitamine, il Diabete e la Sindrome Metabolica - vedi atti

2006 - Le Vitamine ed il Sistema Immunitario - vedi atti

2007 - Le Vitamine e L'Obesità - vedi atti

2008 - Le Vitamine e lo Sport - vedi atti

 

 

Fidanza

 

Sei interessato/a ?

Per iscriverti on-line vai su

Campus Framens

Campus Framens

Per richiedere informazioni scrivici a

info@piccolomondoantico.com

e-mail

Oppure contattaci telefonicamente al

06 5833.3474

 

 

Newsletter

Clicca Iscriviti per ricevere la nostra Newsletter ma solo dopo aver letto ed accettato la

Normativa sulla privacy.

Iscriviti / Cancellati

Il Corso di Musicoterapia

MUSICOTERAPIA (60 ore didattiche) - 30% iscrizione, 40% prima lezione, 30% ultima lezione

I Corsi sono indirizzati a:
⇒ coloro che amano curarsi in modo naturale;
⇒ coloro che intendono ampliare una Libera Professione;
⇒ Naturopati, Psicologi, Medici ed altri Terapeuti motivati ad inserire la Musicoterapia nei propri metodi di prevenzione e cura;
⇒ Operatori del settore ad ogni livello ed in particolare Professionisti impegnati a lavorare
anche su blocchi energetici.

Per informazioni su costi, sconti, programma visitare i seguenti links:

http:/www.framens.it

Musicoterapia: Cenni Storici

 

foto

I miti di molte culture ci parlano di come l’universo sia stato creato attraverso il suono, si credeva che il dio egizio Thoth avesse portato a termine la creazione con il solo suono della voce, i Greci lo conoscevano come Hermes Trismegistus, il signore della saggezza occulta. Nelle antiche scuole misteriche in Egitto, nell’impero Romano, in Grecia, nel Tibet e in India e in altri centri di apprendimento, la conoscenza del Suono era una scienza altamente evoluta, basata sulla comprensione delle vibrazioni come primaria forma causale dell’universo. Fra le deità del pantheon indiano Shiva è una delle più importanti, più antiche e più complesse figure perché nei diversi culti assume diversi significati o aspetti, ma nel suo aspetto, chiamato Nataraja, rappresenta l'intera ciclicità della manifestazione della vita, viene immaginato danzante nell'eterno presente, e la sua danza manifesta l'universo, lo preserva e lo dissolve, e all'interno di questo ciclo Shiva manifesta anche il ciclo samsarico, delle reincarnazioni, dove i singoli esseri viventi discendono sulla terra sino alla definitiva liberazione dal ciclo karmico. È considerato il centro, la sorgente di ogni movimento nel cosmo.

trimurtiok

Il dio Shiva danza nel ciclo della vita e viene spesso rappresentato con in una delle sue mani un tamburello che rappresenta il suono primordiale, l’OHM della creazione ed è considerato il Signore del Suono. Lo scopo stesso della danza è la liberazione dell'uomo dall'identificazione col mondo della percezione cioè della materia ed il luogo dove questa danza deve compiersi, chiamato il centro dell'universo, è proprio il cuore, il centro dell'uomo, la sua interiorità. L’uso del suono come modalità di guarigione quindi non è nuovo, è probabilmente tanto antico quanto il primo suono emesso da un uomo o da una donna, si crede che i primi esseri umani usassero i suoni in modo sacro e rituale per favorire la fertilità, facilitare le nascite, aiutare la crescita dei raccolti, accettare la morte ed in molte altre occasioni. Usando il suono avrebbero richiamato spiriti ed avi per liberare il corpo dalla malattia.

Il Suono è vibrazione e la vibrazione è Energia!

Dire “Musicoterapia” è come dare un nuovo nome ad una scienza vecchia come l’umanità, da tempi remoti l’uomo ha associato al suono proprietà terapeutiche e ciò accadeva anche prima che il suono organizzato venisse chiamato Musica. Infatti quando gli stregoni facevano suonare i loro strumenti per allontanare la malattia non dicevano di fare musica, né quando i sacerdoti cantavano per evocare gli spiriti, eppure erano musiche e terapie sebbene in modo diverso da come le intendiamo oggi. Se il suono veniva utilizzato per guarire, per integrare socialmente o per collocarsi in stati di coscienza diversi, allora possiamo affermare che non esistono grosse differenze con l’utilizzo contemporaneo della musicoterapia. La musicoterapia utilizza antiche conoscenze circa l’influenza della musica sul corpo umano, il corpo, infatti, è come uno strumento musicale che richiede una continua accordatura. Attraverso l’uso della voce, della respirazione ed altre esperienze, questa metodologia tende a rilassare, equilibrare e stimolare tale strumento al fine di evitare la somatizzazione dei conflitti emotivi. Il punto saliente di questa tecnica è la relazione fra suoni, malattie ed energia umana.